Racconigi, il castello e le cicogne

Alla scoperta di Racconigi, del suo castello e delle sue cicogne

Racconigi, piccolo paese in provincia di Cuneo, vanta una lunga storia alle sue spalle: infatti il suo castello fu residenza della famiglia Savoia, e, proprio tra le sue mura, nacque l’ultimo re d’Italia Umberto II.

La scoperta del suo castello, che fa parte delle residenze sabaude comprese nella lista Patrimonio dell’Unesco, è molto piacevole ed interessante: vi consigliamo di partecipare ad una delle visite guidate organizzate dal plesso stesso.

Castello Savoia

Parecchie sono le stanze interne a cui si può accedere, tra cui degne di nota sono il salone d’Ercole, in stile neoclassico e la sala di Diana. E’ inoltre possibile visitare lo studio privato di Carlo Alberto, denominato gabinetto etrusco.

Di notevole impatto, nei piani inferiori, la cucina: di una grandezza sorprendente, aveva a disposizione una serie di ghiacciaie per la conservazione del cibo.



Il parco, di circa 170 ettari, attualmente non è visitabile: alcune piante sono state dichiarete pericolanti. Un vero peccato perchè, oltre ad essere imponente e ricco di attrattive con la sua rete di sentieri di uno sviluppo di circa 25 km, è stato eletto miglior parco d’Italia nel 2010.

Il piccolo centro storico merita una veloce occhiata: sulla centrale piazza Vittorio Emanuele si affacciano porticati con negozi. Curiosamente, troviamo diverse gelaterie artigianali: una sosta è quasi d’obbligo!!!

Racconigi

A pochi chilometri dal centro, sempre nel comune di Racconigi, troviamo l’oasi della Lipu Centro cicogne e anatidi. Molto ben tenuta e organizzata, è stata aperta nel 1985 per favorire il ripopolamento della cicogna bianca. Dal 1989 si occupa del progetto anatidi, cioè la salvaguardia delle specie di oche, anatre e cigni rare o in via di estinzione.

Oasi Lipu Racconigi

Anche in questo caso molto interessate ed istruttiva risulta la visita con una guida del centro, che spiega in modo chiaro i danni che noi umani siamo stati in grado di al nostro territorio e all’ecosistema in generale.

Per la sosta notturna ci siamo avvalsi del parcheggio del campo sportivo in via Roda Marcellino 2 (coordinate: 44°46’01.2″N 7°40’22.2″E): illuminato, è sicuro e tranquillo la notte.

Racconigi

Racconigi per noi è stata una piacevole scoperta: un piccolo angolo d’Italia con parecchie attrattive tanto diverse tra loro che mertiano senza dubbio una visita.

Simone Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.