Sky-Up: l’innovativo tetto a soffietto made in Italy

Sky-Up: l’innovativo tetto a soffietto made in Italy

Tetto a soffietto Sky-Up: prodotto di altissimo livello made in Italy

Sky-Up è un innovativo tetto a soffietto, sollevabile, completamente costruito in Italia da Sky-Up di Pomezia. Abbiamo avuto la fortuna, prima che fosse presentato ufficialmente al Salone del Camper di Parma, di scoprirlo e toccarlo con mano.

La prima impressione, confermata poi da un’accurata analisi, è che il prodotto è veramente ben pensato, progettato e costruito, con un attenzione quasi maniacale di tutti i particolari che lo compongono.

Tetto sollevabile

Composto da vetroresina, è stampato sottovuoto con un apposito macchinario che l’azienda costruttrice ha in dotazione; la resina viene poi coibentata con 2 cm di poliuretano. Pesa (ad oggi, perchè gli studi di Motor Caravan non sono ancora terminati…) circa 100 kg, quasi 40 kg in meno rispetto ai concorrenti.

Uno dei tanti aspetti che ci ha sorpreso, anche paragonandolo con altri tetti a soffietto che abbiamo visto, è la linea: essa infatti segue senza interruzione quella del van.

Questo aspetto, oltre ad essere visivamente accattivante, permette anche di ottimizzare la guardinizione, prevenendo l’ingresso di acqua e sporco ed eliminando eventuali fischi che si possono sentire in viaggio a velocità “sostenute”.

Il montaggio è semplicissimo: si sganciano le “cinture di sicurezza” (anche in questo ambito niente è stato lasciato al caso) e in nemmeno 10 secondi il tetto è montato e il letto pronto per essere utilizzato. I pistoni e la forbice, sia in apertura che in chiusura, funzionano in maniera perfetta, permettendo al tetto di aprirsi e chiudersi in modo armonico, senza sforzi.

Tetto a soffietto Sky-Up


Il letto, rispetto ad altri prodotti, è molto confortevole: è presente la rete Froli, che permette di dormire molto comodamente con un materasso in fibra di viscosa ecosostenibile.

La tenda è fatta in Cordura, materiale usato anche in ambito militare o alpinistico, molto resistente e facilmente lavabile: tra le altre innovazione questa si può togliere completamente attraverso due zip, in modo da essere lavata o da essere sostituita da quella invernale.

Ovviamente sono molte le opzioni e le configurazioni disponibili, secondo noi quelle necessari sono il montaggio dei pannelli solari e dell’oblò panoramico.

Tetto a soffietto sollevabile

Abbiamo avuto la fortuna di poter scambiare due chiacchiere con Daniele, la mente pensante di questo progetto. In esclusiva gli abbiamo posto qualche domanda.

Da subito abbiamo avuto la sensazione di avere a che fare con un prodotto di altissima qualità, che nettamente si distingue dalle altre proposte presenti ora sul mercato. Da cosa nasce l’idea di progettare un tetto a soffietto?

Sul mercato esistevano già alcuni tetti sollevabili, ma a nostro avviso si poteva fare molto meglio. Questi prodotti già esistenti poi hanno, sempre secondo noi, alcune pecche: sono molto cari, hanno tempi di attesa per le forniture elevati e il montaggio risulta complesso e macchinoso.

Circa tre anni fa abbiamo provato a parlare con grandi aziende del settore, chiedendo di realizzare qualcosa di più moderno, considerata anche numeri alla mano la crescente richiesta. Non siamo riusciti a muovere nulla: un anno dopo, cioè circa due anni fa, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo fatto da noi.

Metaforicamente abbiamo preso un foglio bianco e abbiamo iniziato, partendo da zero, a progettare un tetto più moderno, razionale e funzionale.

Per prima cosa abbiamo pensato ad un nuovo sistema di apertura efficente e adeguato all’utilizzo. Il pantografo che abbiamo realizzato è stato il primo motivo di orgoglio. Poi abbiamo pensato al design, e devo dire che anche in questo caso il risultato è stato sorprendente: il tetto sembra “cucito” sulla “pelle” del Ducato: abituandosi a vedere il nostro tetto a soffietto Sky-Up montato sui nostri camper noterete che tutti gli altri vi sembreranno tagliati e mancanti di qualcosa.

Tutto il resto lo scoprirete “on the road” vedendo i nostri tetti sfrecciare e sollevarsi.

Secondo il tuo parere, da cosa Sky-Up si distingue rispetto alle altre soluzioni?

Onestamente sono tante le differenze: cito senza dubbio il design accattivante, la facilità di montaggio unita alla semplicità di manutenzione, il peso nettamente inferiore (quasi 40 kg in meno), la qualità della stratificazione in vetroresina e l’estrema semplicità del sistema di sollevamento interamente studiato da noi.

Può, secondo te, Sky-Up aprire un nuovo capitolo nel pleiair? Cioè secondo te, con un prodotto di tale qualità, aumenteranno i van che adotteranno questo tipo di soluzione?

Beh, posso confidare che abbiamo ricevuto una quantità enorme di ordinativi dall’estero: un successo che abbiamo cercato e sperato, ma che non ci aspettavamo a nemmeno un mese di distanza dalla presentazione ufficiale di Parma.

Il nostro prezzo è sicuramente inferiore e penso che questo sarà un fattore determinante nell’aumento del numero dei tetti sollevabili presenti sul mercato.

Una cosa che ci ha sorpreso è che molti clienti che hanno ordinato Sky-Up hanno riconosciuto l’eccezionale funzionalità e solidità del nostro pantografo a crociera, oltre l’accattivate design.

Addirituttura parecchi nostri clienti hanno rinunciato al tetto sollevabile “di serie” al momento dell’acquisto del camper nuovo per montare il nostro after market.

Questi fattori che ho descritto rafforzano senza dubbio la nostra sicurezza nelle potenzialità di Sky-Up e nell’incremento delle quote di mercato.

Una curiosità: durante il Salone del Camper, un giorno, abbiamo notato un gruppo di visitatori tedeschi che nel nostro stand hanno parlato a lungo tra di loro indicando il nostro prodotto senza porci nessuna domanda. Sono tornati il giorno dopo, in sei, muniti di macchine fotografiche professionali ed hanno iniziato, di loro iniziativa, a fotografare Sky-Up nei minimi dettagli. Una volta che li abbiamo allontanati, si sono messi nello stand a fianco e con un potente zoom hanno continuato a fare la stessa cosa. All’inizio questo episodio ci ha dato parecchio fastidio, ma a mente fredda dico che è un altra testimonianza del fatto che abbiamo fatto qualcosa di veramente unico e innovativo.

 

Potete scoprire Sky-Up navigando nel loro sito internet ufficiale o nella loro pagina ufficiale di Facebook. Intanto vi lasciamo questo video dove lo potete iniziare ad ammirare e scoprire.

2 thoughts on “Sky-Up: l’innovativo tetto a soffietto made in Italy

  1. Mi piace.
    Vorrei davvero valutarne l’installazione sul mio furgonato ADRIA Win 546, ma mi risulta ci sia un un solo installatore, perlatro a Pomezia: io abito in Friuli!
    C’è un installatore nella mia zona?
    Un saluto.
    Gianfranco

  2. Ciao Gianfranco. Ti ho scritto una mail.
    Comunque hanno installatori certificati in Veneto e Trentino, ti consiglio di contattare direttamente la casa madre di Pomezia: ti daranno tutte le informazioni del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.